Lettera dal Futuro

24/11/2017

A volte mi chiedo perché ancora poca gente riesca ad espandere la mente, andando oltre il pensiero logico, razionale (tipico dell’emisfero sinistro), detto anche “scientifico”, ed aprirsi a delle possibilità straordinarie in attesa di essere messe in funzione (emisfero destro).

Il ragionamento logico è quello per il quale ogni cosa, che esiste nel presente, è determinata da una causa che è stata immessa nel passato. Ad esempio io sono qui, che sto scrivendo questo post attraverso il mio computer. Per il pensiero logico e scientifico, andando indietro nel tempo, probabilmente ho fatto, detto e pensato delle cose che mi hanno condotto a comprare un computer, a voler scrivere dei post tramite un sito web e diffonderli poi tramite internet. Stop, tutto qui. Ho pensato, desiderato e voluto delle "cose" e poi le ho attratte e materializzate nel tempo!

 

Lo so, per tanti già questo è sufficientemente magico e straordinario. Cioè capire che c'è una connessione diretta tra le nostre forme-pensiero e le nostre emozioni con quello che viviamo quotidianamente. Ma il mio scopo è quello di stupirvi ancora di più. Davvero vi accontentate solo di questo?

Pensiero -> attrazione -> materializzazione? Tutto qui?

 

Se mi conosci un po', magari tramite i miei video, oppure i seminari, libri, post, articoli... comprenderai come in me c'è un'energia mai contenta e mai soddisfatta di tutto ciò che si può conoscere, capire e sperimentare delle Leggi della Vita. No, non mi sono mai accontentato. Non mi accontento mai. Anche quando comprendo profondamente il significato e il funzionamento di qualcosa, nonostante sia illuminante, c'è un lato di me che non si convince mai di ciò. Lascio sempre aperta una porta nella mia mente, uno spazio nella coscienza, affinché una Nuova Verità possa emergere.

 

Ricorda che le verità sono forme di Energia. Una forma di energia è in grado di cambiare la tua vita. E quindi: "no", non mi accontento. Sarà che in questa vita sono nato il giorno in cui Mercurio si trovava in Cancro e nell'Ottava Casa... Per l'Astrologia rappresenta: la continua trasformazione e trasmutazione delle informazioni, del linguaggio e della comprensione di sé.

 

Torniamo a noi. Sono in molti ormai, in occidente, che hanno familiarizzato con la Legge di Attrazione, con la Legge di Risonanza e stano sempre di più capendo che il pensiero, l'emozione e il comportamento umano sono gli strumenti attraverso i quali "richiamiamo", attraiamo e materializziamo gli eventi della nostra vita. E fortunatamente, altrettante persone hanno aggiunto a tutto questo che, lo si voglia oppure no, non è solo la parte conscia e razionale a creare la nostra realtà quotidiana. Ma vi è un mondo interiore chiamato "inconscio" che è in grado di prendere decisioni, stabilire limiti, congetturare eventi, avanzare ipotesi, credenze e paure irrazionali. Un mondo "non-conscio" che si muove e agita all'interno di ogni essere umano e condiziona il suo pensiero razionale.

 

Risuonano fortissime le parole del grande psicologo, ricercatore e alchimista Carl G. Jung: «Rendi conscio l'inconscio, altrimenti sarà quest''ultimo a governare la tua vita, e tu lo chiamerai "destino"».

E' dunque certo che ognuno di noi deve occuparsi del suo "terreno interiore", saper scavare, rivoltarlo come si fa con la terra, ararlo, pulirlo e concimarlo. Quando si riesce a trovare l'armonia tra ciò che vogliamo intenzionalmente e razionalmente e ciò che il nostro inconscio urla da "laggiù", le cose vanno davvero alla grande. Ed è proprio in questo senso più esoterico che devono essere interpretate le parole bibliche: «Tu Adamo lavorerai la terra con sudore e dolore». Quella terra è proprio il "terreno interiore". Nell'incarnazione materiale, tutti dobbiamo averci a che fare.

 

 

Come ti avevo già detto prima, il mio obiettivo è quello di stupirti e di metterti alla prova. Dicendoti che devi iniziare a considerare la possibilità che il presente non è solamente figlio del "passato"...

Noi non creiamo semplicemente il futuro a partire dal nostro presente. Pensaci per un attimo.

 

Non intendo rovinarti la festa, ma ci sono "futuri" possibili per te che non rientrano affatto nelle tue possibilità di attuarli. Nel senso che non basta desiderare o connettersi con la versione di te stesso che fa l'astronauta per poter viaggiare nello spazio! E' possibile che in questa vita tu non debba andare su Marte per autorealizzarti.  Non è vero che tu «Puoi avere e fare tutto». Lascia stare queste menzogne auto-motivazionali. Ci sono futuri che si stanno svolgendo proprio adesso. Sì, in questo istante. Sono parti di te che stanno vivendo, nell'infinito campo "quantico" delle possibilità, ogni versione di te stesso.

Ti svelo una cosa: le cose che sogni, desideri e ami di più; le cose che vorresti e che al solo pensiero ti trasmettono gioia e gratitudine; ogni progetto e obiettivo che proietti nel futuro e in cui ti sforzi di andare...

 

Stanno già accadendo, sono reali. Quel tuo Sé del futuro le sta vivendo e sta inviando un segnale "meta-spazio-temporale" che arriva fino a te, qui e adesso. La maggior parte delle cose che desideri, quelle che davvero ti porterebbero gioia e autorealizzazione, le vuoi perché tra tutte le tue infinite versioni di Te, nel futuro, quella versione che le ha già conquistate è la PIU' ALTA IDEA DI TE STESSO REALIZZABILE, è la PIU' GIOIOSA.

 

Nessuno di noi tende a voler realizzare un futuro pieno di dolore. Nessuno è attratto da versioni di sé nel futuro che stanno male e patiscono. Non è straordinario? Questo ci fa comprendere che il vero "motore trainante" della vita di ogni essere vivente, nell'infinità dello spazio-tempo, è la gioia stessa.

Sembra tutto bello e vagamente fantascientifico, ma se ci ragioni filosoficamente, come fa il sottoscritto, scopri che in realtà non siamo poi così "liberi" come pensiamo.

 

Il Futuro influenza il presente, lo condiziona. Noi perseguiamo mete, obiettivi e progetti, non "creati" da noi stessi nel presente, ma che arrivano dal Futuro. Da quelle versioni di noi più gioiose, realizzate, dove siamo già nell'infinita Gloria di Dio.

 

Tutta la storia dell'Evoluzione dell'uomo e dei suoi veicoli psico-fisici è stata sempre guidata, attratta e "magnetizzata" dal suo futuro splendente già realizzato. L'Anima dell'uomo è l'archetipo perfetto di come egli deve divenire nello spazio-tempo, attraversando le ere.

 

Quando stai per andare in un luogo, oppure per relazionarti con una persona, una situazione, ecc. e hai un brutto presentimento, è perché sei in contatto con la versione di te, del futuro, che ha fatto quella scelta di andare in quel luogo, con quella persona, ecc. e ha sofferto e ha vissuto una crisi.

 

Per la stessa identica Legge Cosmica, se tu fai un lavoro su te stesso su un antico trauma, una vecchia paura, qualcosa che ti ha ferito e ti ha fatto star male nel passato, e lo rielabori fino a trasformarlo... Quel passato "cambia" e ri-determina il presente. Quindi ti senti "liberato" e guarito.

 

Mentre lavori su te stesso, e vai indietro, "Tu sei il futuro per quel tuo Sé del passato" che sta vivendo quel trauma. Sei riandato nel passato, gli hai modificato la realtà, gli hai insegnato una lezione, hai vissuto il dolore in modo diverso, più saggio e consapevole.

Il Tempo non è lineare, ma assomiglia ad un cerchio! Ogni punto influenza l'altro: passato, presente e futuro si condizionano a vicenda.

 

Sei in casa, sei connesso mentalmente con il viaggio che affronterai tra due giorni. Sei già lì. Anzi, ti dirò di più. "Quantisticamente" parlando, il tuo Sé che già ha fatto il viaggio è in contatto con il tuo Sé del presente! Non ci sarebbe nulla di male in tutto questo... tranne il fatto che questa "connessione" ti porta via completamente dal tuo momento attuale, dal tuo corpo, dal qui-e-ora. E dunque passi vicino ad un vaso, lo fai cadere e si rompe.

 

Non eri semplicemente "distratto". Eri in contatto con una versione di te nel futuro e, dal momento che hai scelto la versione che più ti ha preoccupato e tolto energia, gli hai permesso di influenzare il Presente. In questo modo hai rotto un vaso. Comprendi quello ti voglio dire?

Sei pronto a cogliere tutti i meravigliosi risvolti di questa forma di verità che ora ti è accessibile?

 

Allora concludo dandoti un esercizio facile e straordinario al tempo stesso: Una Lettera dal Futuro.

Chiudi gli occhi. Rilassati. Respira.

Pensa a quale sarebbe la versione più magnifica di te stesso e della tua vita che riesci a immaginare nel futuro. Cosa fai? Con chi sei? Come stai? Cosa vedi? Non ci sono limiti. 

Guarda, ascolta e senti le emozioni di quella realtà. E' una versione di te che sta già vivendo tutto ciò che oggi credi siano i tuoi "progetti migliori".

 

Dopo aver "sentito" e visto, prendi carta e penna e scriviti una lettera.

Chi scrive adesso non sei Tu. Immedesimati in quella versione di Te del futuro. Dal futuro e da quella vita straordinaria che già conduci, invia una lettera al te del presente, descrivigli come si "vive" in quel contesto e trasmettigli quanta più Amore e Luce possibile. Scrivi: «Caro/a "tuonome", come stai? Ti parlo un po' di me e della vita che sto conducendo in questo momento...»

 

Fallo affinché questo "te del presente" si svegli, abbia più coraggio, sia più motivato e parta per il suo Viaggio!

 

Un Abbraccio

Andrea Zurlini

 

 

 

Please reload

Copyright © 2019. Andrea Zurlini All rights reserved.

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon